martedì 15 giugno 2010

Amicizia e guerra

Forse sono io a non aver capito il concetto di amicizia.
Probabilmente è così, in effetti non sono mai stato un granchè nei rapporti umani, li ho sempre considerati abbastanza incomprensibili e generalmente dispersivi, quindi è probabile che, agli occhi di molti, quello che dico possa risultare un'eresia.
Ma ai miei occhi c'è una sola domanda da fare a chi dice di esserci amico e una sola risposta accettabile per poterlo considerare tale.
La domanda è

"Verrai in guerra al mio fianco e mi sarai leale senza chiedermi spiegazioni, quando ti chiederò di farlo?"

La risposta è

"Sì."

Per gli altri è anche abbondante lo status di conoscenti.

Nessun commento:

Posta un commento